Qualche consiglio su un outfit sartoriale di qualità

La realizzazione di capi sartoriali da uomo che sfocia in abbigliamento di alta gamma ha una definizione anglossassone ben precisa: si chiama bespoke tailoring, e trova nello stile britannico una delle sue più apprezzate espressioni.
Non è però possibile tralasciare che passione, talento e una propensione all’artigianalità compongono anche le caratteristiche dell’alta sartoria Made in Italy che per tradizione si fonda su alcune regole d’oro intramontabili e standard qualitativi unici ed inimitabili.

Ciascun capo confezionato dalle mani di un sarto italiano è irripetibile, un “made-to-measure” per usare ancora una definizione anglosassone e che sta per fatto su misura: esattamente quelle prese sulla fisionomia del committente, al quale viene alla fine del lavoro consegnato un capo d’alta scuola che ne esalta e valorizza la figura con tagli d’autore ed attenzione massima riservata ai dettagli.
Proprio il saper esaltare gusti e caratteristiche fisiche è la prerogativa che deve possedere un riconosciuto maestro della sartoria, e non ci riferiamo soltanto a nomi di spicco nella manifattura italiana quali ad esempio Massimo Dutti o Ermenegildo Zegna: tutto il nostro paese pullula di botteghe sartoriali artigiane che attirano una clientela molto esigente anche dall’estero.
Questi maestri producono riconosciute opere d’arte, ed hanno saputo come combinare la tradizione sartoriale di vecchio stampo con un’attenzione verso tagli più attuali e moderni.

L’evoluzione dello stile maschile

Lo stile maschile è infatti, per quanto ancorato a precisi stilemi e codici, comunque passibile di evoluzioni e suggestioni nella composizione del guardaroba. Tessuti e colori si aggiornano con l’avvicendarsi delle stagioni e delle mode, e non è poi detto che un capo sartoriale debba per forza essere rappresentato da un abito completo… la versatilità dei sarti più abili permette la creazione di confezioni adatte anche al tempo libero e di impronta più casual, per le quali c’è anche l’istanza innovativa di poter fondere l’anima classica con selezioni di pregiati tessuti tecnici.

Un capo classico, dal pantalone al blazer, può così assumere valenza più sportiva e contemporanea, ma senza mai venire meno ad un rigoroso impatto stilistico, rispettando così anche i canoni ereditati dalle più antiche scuole.
L’importante è sapersi mantenere sempre aggiornati in fatto di stile, forme e tendenze, ed a quel punto l’outfit ottenuto non potrà che essere impeccabile e brillante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 × nove =