L’inimitabile scuola sartoriale italiana

La creazione di abiti su misura è in alcune zone d’Italia una vera e propria tradizione portata avanti con impegno, pazienza e tanta passione. Per trasformare in abito fatto e finito i sogni ed i gusti di un cliente occorrono certo buone dosi di talento, ma sono necessari lunghi periodi di “gavetta” nei quali sin da giovani ci si perfeziona nella preziosa arte del cucire: a quel punto, idea e creatività del sarto hanno modo di manifestarsi in maniera più o meno stravagante, a seconda di quanto si voglia tenersi in linea con la tradizione e con dei modelli più classici di confezioni sartoriali per uomo che rispecchino canoni ben noti, tuttavia si riscontra proprio che chi meno travisa lo stile Made in Italy è il sarto che più viene apprezzato anche all’estero.

Le scelte dei materiali

Per un bespoke tailoring di qualità e di eccellenza è fondamentale un continuo aggiornamento su tendenze, gusti emergenti, colori più o meno alla moda stagione dopo stagione, senza tener conto dei tessuti; si tratta dei tasselli base per una sartoria, che ad un cliente deve offrire sempre il meglio in ogni senso. La panoplia delle armi a disposizione è composta dai tessuti, dalle fodere, dai dettagli quali i bottoni o le rifiniture, e la loro combinazione effettuata con raffinatezza ed estro creativo permette a numerose scuole locali di far conoscere la moda italiana in tutto il mondo ma anche di essere richieste da personalità pubbliche, cariche istituzionali e vip dello star system oltre che dai professionisti più affermati.

Perché affidarsi al bespoke tailoring

In un mondo nel quale tutto è ormai meccanizzato e la produzione in serie è una regola che uniforma ed in parte appiattisce i possibili outfit, le mani di un abile sarto restano gli strumenti magici che muovono ago e filo per confezionare capi di alta classe, fatti per essere ammirati e dare lustro e charme alla propria figura e per durare nel tempo, ma anche per essere espressione di sensibilità e di una cultura votata al piacere di vestire bene. Equilibrio totale lo si raggiunge solo quando convivono, in un capo o in un abito completo made-to-measure, il gusto e l’abilità del sarto, la corrispondenza del risultato finale a come il cliente desidera vedersi, e la scintilla che fa da trait d’union tra le due istanze: l’unicità inimitabile della mano d’opera.

C’è una filosofia di lavoro dietro ogni confezione a mano, un processo di personalizzazione che prendendo le mosse dagli studi di modellistica arriva a capolavori realizzati a mano, abiti che vestono come una seconda pelle e che non possono per loro stessa natura assomigliare mai ad altri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − = 3