Come diventare micro-influencer?

Hai mai sentito il termine “influencer“? Sicuramente sì, e abbiamo il sospetto che ogni tanto questa parola faccia scattare in te un po’ di insofferenza, in certi casi. Nelle prossime righe scoprirai come cancellarla del tutto, perché più che occuparci di colossi dei social network in grado di influenzare ed indirizzare il marketing digitale – e non facciamo nomi, sai molto bene anche tu quali sono i personaggi con schiere a 6 zeri di followers su Instagram – vogliamo approfondire delle figure dal coinvolgimento maggiore e più diretto con i propri seguaci come i micro-influencer.

Chi è un micro-influencer?

Non sono per niente delle celebrità e probabilmente nemmeno aspirano ad esserlo, si tratta di comunissimi utenti di internet, in molti casi anche abbastanza giovani, che si sono ingegnati per farsi strada sui social network conquistandosi una solida platea di seguaci del tutto reali che apprezzano la genuinità e l’originalità dei loro contenuti, con un range di settori ed argomenti che è sconfinato.
Il rapporto di un micro-influencer con il suo pubblico è molto più stretto e concreto rispetto a quello in pratica inesistente con un vip o un personaggio famoso, ed è quindi per certi versi un veicolo pubblicitario persino più efficace: è l’engagement a fare la differenza giocando un ruolo cruciale, perché le fanbase più piccole sono anche tecnicamente quelle più fedeli in quanto si sentono più prese in considerazione.
Stabilire un corretto e coinvolgente piano editoriale può permettere di guadagnare discrete sommette, perché per i post più elaborati ci sono aziende che arrivano anche a pagare 1000 euro!
Il loro ritorno, in termini di fatturato, è di certo maggiore rispetto a quello generato da una battente campagna pubblicitaria con un testimonial famoso e milionario.

influencer instagram

Quali sono i settori più richiesti?

I settori come dicevamo sono vari, ed alcuni realmente impensabili: c’è chi ha iniziato a guadagnare con il fitness, proponendo allenamenti mirati, oppure chi sfrutta le proprie conoscenze da nutrizionista o più semplicemente la passione per il make-up o gli accessori moda.
L’esposizione che si può ottenere su Instagram ha bisogno di una certa costanza e di accorgimenti nella scelta della foto giusta. Ottenere un like da un grande profilo, di quelli da 50mila follower in su, è un eccellente scorciatoia perché il post diventi virale, ossia inizi una crescita esponenziale dei cuoricini: ciò potrebbe persino condurlo nella pagina di ricerca globale, ed aiuta di certo ad incrementare la base di pubblico.

Uno studio particolarmente attento ha rivelato che Instagram è per le grandi aziende una piattaforma ideale per settori legati al lifestyle in genere, tra i quali spiccano la moda, gli articoli di lusso, i cosmetici ma anche il cibo e gli articoli sportivi. Se sei intraprendente, socievole e brillante e tra i tuoi hobbies c’è uno di questi argomenti al quale dedichi tempo della tua giornata, potresti anche pensare di farlo fruttare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − = cinque