Nuove evoluzioni nelle botteghe sartoriali maschili

Vivere l’esperienza di uno shopping di lusso è per ogni uomo un momento di grande, profonda soddisfazione personale, perché alimenta l’autostima e regala sensazioni da sogno e fatte per essere ricordate.
Entrare in una boutique che suscita delle emozioni immergendosi in un’atmosfera unica e raffinata è un volano all’acquisto che non può essere trascurato, e tutte le maison più prestigiose dell’alta moda Made in Italy stanno cavalcando questa tendenza, offrendo ambienti differenziati città per città, con elaborati progetti di design in grado di creare atmosfere spesso da sogno.
Sembra essere tramontata la spinta ad esportare e proporre ovunque un format standardizzato e riconoscibile, ed oggi in qualsiasi città si rechi l’uomo di successo entra in una boutique che non riflette soltanto l’animo e l’estetica di questo o di quel brand, ma anche la cultura e la storia locale del luogo geografico sul quale insiste.

Armani e gli altri


Armani
ad esempio ha allestito negozi che esprimono tutta l’allure e la cifra stilistica discreta che l’hanno reso immortale, con spazi raccolti e decorati con sete finissime, finiture in metallo e tessuti della collezione Armani/Casa. In ciascuna boutique l’uomo che sceglie di farsi confezionare il capo su misura percepisce un’atmosfera di lusso ma anche di sobrietà!
Dolce&Gabbana invece per la boutique di Venezia hanno ricostruito uno spazio che ricorda le intense attività commerciali della Serenissima, con intarsi in marmo e bassorilievi in legno pregiato, mentre a Milano nel palazzo cinquecentesco che lo ospita il negozio da sogno è stato allestito con affreschi e complementi di design contemporaneo, a sottolineare il dialogo tra le differenti epoche. Mescolare stili e culture diverse è la stessa strada percorsa da Gucci per alcuni dei suoi store, che in ambienti di ispirazione colta ma eccentrica propone tutta l’estetica voluta da Alessandro Michele, che ha “imposto” un esplicito richiamo ai negozi della Firenze di un tempo, mentre Prada ha optato per la boutique del capoluogo fiorentino per un accogliente e raffinato salotto di stampo tipicamente maschile.
Elegantissimo negli arredi, è la formula ideale per far sentire a suo agio un uomo che stia scegliendo i dettagli con i quali farsi confezionare su misura un guardaroba composito e dal gusto ineguagliabile!

Ultime tendenze del Bespoke tailoring


Del resto, l’evoluzione del lusso nella scelta dell’abbigliamento è da sempre collegata “a doppio filo” con l’artigianalità, il Made to Measure, il cosiddetto Bespoke Tailoring che spinge l’uomo in sartoria per ottenere qualcosa di unico e che solo lui possiede, in grado di rappresentare le sue attitudini e passioni.
Solo un abito sartoriale può esaudire istanze simili e diventare emblema della personalità di chi lo indossa, e negli ultimi anni questo settore ha subito una innegabile crescita fatta di nuove tendenze e concetti prima trascurati come la territorialità e di un senso critico rinnovato e più consapevole da parte di chi acquista.
Una perfetta fusione tra una tradizione attentissima ai dettagli ed ai particolari e le nuove tecnologie di approvvigionamento e realizzazione delle materie prime ha portato ad un nuovo look fatto di una formalità meno convenzionale e adatto ad ogni stagione, per la massima funzionalità ottenuta con ago e filo attraverso mani esperte ed in atelier costruiti davvero a misura d’uomo, senza mai venire meno al principio della qualità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 × quattro =